FIAB

FIAB e RADIOBICI assieme per la ciclabilità e per la solidarietà

 

Poteva FIAB non essere a fianco di un’iniziativa come quelle di RADIOBICI? E di motivi ne abbiamo più d’uno.

1. Perchè l’idea di una radio con interviste fatte in bicicletta è curiosa, simpatica, alternativa e divertente…. e molti di noi credo si riconoscano in questi aggettivi

2. Perchè mette l’intervistato in una situazione inusuale, forse un po’ irriverente, e sicuramente difficile, non solo per le risposte da dare: i temi della mobilità ciclistica possono essere molto spinosi, talvolta ostici, e le risposte vanno ponderate….ma in sella ad una strana bicicletta come quella del nostro “bravo giornalista”, in una posizione magari non troppo comoda e per giunta faticando nel pedalare, le risposte possono essere molto meno “diplomatiche” ma, forse, molto più vere.

3. Perchè Maurizio non è solo un ottimo professionista: è uno straordinario pedalatore e non si può non sostenerlo con tutto il nostro affetto